LGH rinnova il proprio impegno verso i più giovani con “La Signora Piegolini”

Linea Group Holding conferma ancora una volta il proprio impegno a diffondere, anche presso le fasce più giovani della popolazione, una coscienza della sostenibilità ambientale e del senso civico, lanciando un nuovo progetto didattico dedicato alle scuole dei territori nei quale opera.

“La Signora Piegolini”, un volume destinato alle scuole per l’infanzia e alle scuole elementari (primi due anni), avvierà i bambini al tema dell’economia circolare e del riuso tramite il gioco con l’origami, l’antica arte giapponese di piegare la carta.
Crediamo sia molto importante aiutare i bambini, fin da piccoli, a sviluppare sensibilità e attenzione verso la stretta relazione che lega uomo e ambiente, verso un corretto e sostenibile utilizzo delle risorse del territorio e, più in generale, del pianeta”, sottolinea il Presidente di LGH Antonio Vivenzi. “Per farlo abbiamo scelto l’approccio ‘fare divertendosi, imparare giocando”.

Proprio per questa ragione il libro realizzato da LGH, insieme alla propria società attiva nei servizi ambientali Linea Gestioni, è organizzato in due parti: una breve favola intitolata “La Signora Piegolini” scritta da Chiara Delogu e illustrata da Annalaura Cantone, ed una parte invece utile a realizzare, con la tecnica dell’origami, i circa 20 oggetti presenti nel racconto stesso, a cura di Luisa Canovi . Per rafforzare il concetto di riuso, gli oggetti potranno essere realizzati con le più diverse tipologie di carta – da quella da pacchi a quella dei tovagliolini, fino alla carta di giornale – un modo efficace per far comprendere che tutta la carta può avere una nuova vita.
I primi incontri con “La Signora Piegolini” si sono tenuti ieri mercoledì 6 marzo in alcune scuole a Lodi e Cremona, e sono replicabili nelle scuole dell’infanzia dei territori in cui LGH opera (informazioni http://profterraterra.lgh.it/ ). L’attività ha visto una lettura “recitata” della fiaba e poi in un piccolo laboratorio per realizzare alcuni oggetti con la tecnica dell’origami.

Il progetto, fortemente innovativo, ha ottenuto i patrocini di Comieco – il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica – e di Utilitalia, la Federazione che riunisce le aziende operanti nei servizi pubblici dell’Acqua, Ambiente, Energia Elettrica e Gas. L’obiettivo è confermare il successo degli anni recenti, che hanno visto coinvolti nelle attività didattiche promosse da LGH sul proprio territorio oltre 500 classi, per quasi 11mila studenti coinvolti.