OBIETTIVO

Individuare linee di intervento e di sviluppo sostenibile del territorio,
che rispondano agli indirizzi della Comunità Europea e
del Green New Deal e valorizzino le possibilità offerte dalle nuove tecnologie,
costruendo a Cremona un modello europeo di economia circolare.

PROGETTO REALIZZATO
 

Partendo da un’analisi dell’attuale situazione relativa alla gestione del ciclo integrato dei rifiuti di Cremona e del territorio provinciale, dei consumi energetici civili suddivisi per edifici pubblici e privati della città di Cremona, tramite questo progetto, si intende individuare delle linee di intervento che rispondano agli indirizzi forniti dalla Comunità Europea e dal Green New Deal. Tali interventi dovranno tenere conto dei principi di uno sviluppo incentrato sulla sostenibilità economica, ambientale e sociale, al fine di costruire a Cremona un progetto ambientale olistico, esemplificativo delle possibilità offerte anche dalle nuove tecnologie.

Tramite questo progetto si intende costruire nella città di Cremona un modello europeo di economia circolare in applicazione alla scelta della ‘gerarchia dei rifiuti’, di innovazione ambientale e uso dell’energia secondo una visione olistica e integrata dello sviluppo della città e del territorio.

Uno sviluppo in coerenza con le idee innovative del Green New Deal europeo, per costruire un sistema sostenibile che renda possibile il superamento dell’attività di incenerimento dei rifiuti e, nel contempo, un efficientamento energetico spinto, il mantenimento del sistema di teleriscaldamento e la fornitura di energia anche con fonti rinnovabili diffuse. Incluse anche le questioni relative allo smaltimento dei fanghi da depurazione e alle possibilità di una loro valorizzazione

DOVE
Cremona

QUANDO
luglio – dicembre 2020

SOCIETÀ DEL GRUPPO COINVOLTE
LGH, Linea Ambiente

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI
Comune di Cremona, Padania Acque, AEM Cremona